Storia contemporanea dell'Europa Orientale
e Centro-orientale
 
Sito curato da MICHELE RALLO
 

CRONOLOGIA


 
1923: l’eccidio della missione Tellini presso Jiannina (tavola della Domenica del Corriere)

 
 
LA REGIONE EGEO-BALCANICA
NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE
E NEL PRIMO DOPOGUERRA
(1914-1924)


1914
- Inizia la Prima Guerra Mondiale: Austria-Ungheria e Germania contro Serbia, Montenegro, Russia, Inghilterra, Francia e Giappone.
- La Turchia entra in guerra al fianco degli Imperi Centrali.
- L'Italia – ancòra neutrale – occupa Valona e fronteggia l’avanzata greca in Albania.
- Il Montenegro rigetta la proposta di una federazione con la Serbia.

1915
- Accordo su Costantinopoli tra Inghilterra, Francia e Russia, con oggetto la spartizione dei territori ottomani dopo la guerra.
- Accordi Grey-Venizèlos: nel caso di entrata in guerra della Grecia, l’Inghilterra si impegna ad attribuirle la regione di Smirne in Anatolia.
- Patto di Londra fra la Triplice Intesa e l’Italia: in cambio della sua entrata in guerra, a Roma vengono promessi notevoli compensi territoriali ai suoi confini settentrionali e orientali, in Adriatico, nei Balcani e in Anatolia.
- Entrata in guerra dell’Italia al fianco dell’Intesa.
- Entrata in guerra della Bulgaria al fianco degli Imperi Centrali.

1916
- Accordi Sykes-Picot: stabilita la spartizione delle province arabe dell’Impero Ottomano dopo la conclusione del conflitto.
- Accordi Sykes-Picot-Sazonov: la Russia avalla gli accordi Sykes-Picot, e ottiene la regione di Costantinopoli e degli Stretti e quella dell’Armenia occidentale.
- Accordo McMahon-Hüsseyn: l’Inghilterra si impegna a favorire l’indipendenza delle province arabe dell’Impero Ottomano.
- La Romania entra in guerra al fianco dell'Intesa.
- "Scisma nazionale" in Grecia: Venizèlos guida un governo dissidente filointesista con sede a Salonicco.

1917
- Gli Stati Uniti d'America dichiarano guerra alla Germania.
- Accordi di Saint-Jean-de-Maurienne: riconosciuta all’Italia pari dignità rispetto a Inghilterra, Francia e Russia nell’ipotesi di spartizione dei territori ottomani.
- L'Italia proclama l'indipendenza dell'Albania e occupa l'Epiro.
- Fine dello “scisma nazionale” in Grecia: Venizèlos al potere.
- La Grecia dichiara guerra agli Imperi Centrali.
- Armistizi di Romania e Russia con gli Imperi Centrali.
- Dichiarazione Balfour: l’Inghilterra auspica la creazione di un “focolare ebraico” in Palestina.

1918
- I “Quattordici Punti” del presidente statunitense Wilson disegnano gli scenari auspicati dagli Usa per il dopoguerra: primi segni di ostilità nei confronti delle aspirazioni italiane.
- Trattato di pace di Brest-Litovsk tra la Russia e gli Imperi Centrali.
- Offensiva dell'Intesa in Macedonia e disfatta delle forze bulgare.
- Fine della Prima guerra mondiale.
- Occupazioni parallele italiana e francese a Fiume.
- Espansione serba nei Balcani: nasce il Regno Serbo-Croato-Sloveno.

1919
- In Montenegro, fallita insurrezione nazionalista contro l’occupazione serba.
- Le nazioni alleate approvano il patto costitutivo della Società delle Nazioni.
- Si apre a Parigi la Conferenza della Pace.
- L’Italia occupa la regione di Antalya nell’Anatolia meridionale.
- Contrasti fra l’Italia e gli alleati su Fiume e Dalmazia: la delegazione italiana abbandona temporaneamente la Conferenza della Pace.
- Inghilterra e Francia si spartiscono i mandati sulle colonie ottomane e tedesche.
- La Grecia occupa Smirne nell’Anatolia occidentale.
- L’Italia riprende il suo posto alla Conferenza della Pace.
- Trattato di Pace di Versailles tra l’Intesa e la Germania.
- In Italia, caduta del Governo Orlando. Nuovo Presidente del Consiglio è il filowilsoniano Nitti.
- Accordo Tittoni-Venizèlos: Italia e Grecia si impegnano ad appoggiare le rispettive aspirazioni sull’Albania; l’Italia promette alla Grecia la cessione del Dodecanneso.
- Trattato di Pace di Saint-Germain tra l’Intesa e l’Austria.
- D’Annunzio occupa Fiume e ne proclama l’annessione all’Italia.
- Trattato di Pace di Neuilly tra l’Intesa e la Bulgaria.
- Fallimento dei negoziati tra il governo italiano e D’Annunzio.

1920
- Alceste De Ambris è il nuovo Capo del Gabinetto fiumano.
- Conferenza interalleata di San Remo: stabilito il profilo del trattato di pace con l’Impero Ottomano.
- Mustafà Kemal pashà insedia ad Ankara una Grande Assemblea Nazionale che prefigura un governo turco alternativo a quello di Costantinopoli.
- Convegno di Pallanza: fallisce il tentativo di trovare un accordo tra Italia e Serbia sulla questione adriatica.
- Trattato di Pace di Trianon tra l’Intesa e l’Ungheria.
- In Italia, dimissioni del Governo Nitti e avvento del Governo Giolitti.
- Conferenza interalleata di Boulogne: la Grecia è incaricata di “riportare l’ordine” in Anatolia.
- I greci attaccano le forze kemaliste: inizia la guerra in Asia Minore.
- Accordo di Tirana: l’Italia denunzia l’accordo Tittoni-Venizèlos ed evacua l’Albania.
- Trattato di Pace di Sèvres tra l’Intesa e l’Impero Ottomano. Il governo turco-nazionalista di Ankara respinge il trattato.
- Trasformazione di Fiume in “Stato libero”: nasce la Reggenza Italiana del Carnaro.
- Trattato italo-serbo di Rapallo: l’Istria e Zara all’Italia, la Dalmazia alla Serbia, Fiume “Stato libero” sotto l’autorità della Società delle Nazioni.
- D’Annunzio respinge il trattato di Rapallo.
- In Grecia, un plebiscito sancisce il ritorno di re Costantino I. Venizèlos si reca in esilio.
- Forze italiane attaccano Fiume, che si arrende.

1921
- Dopo la restaurazione costantinista, l’Inghilterra sostiene con minor impegno la Grecia.
- Prima battaglia di Inönü: battuta d’arresto per le forze greche in Asia Minore.
- Le forze kemaliste sconfiggono l’Armata Verde filocomunista.
- Si apre a Londra la 1a Conferenza per l’Oriente, con la partecipazione anche di una delegazione del governo di Ankara.
- Muore in esilio re Nicola I del Montenegro.
- A margine dei lavori della Conferenza per l’Oriente, vengono firmati accordi bilaterali della Turchia nazionale con Francia e Italia.
- Si chiude con un nulla di fatto la 1a Conferenza per l’Oriente.
- Patto di Mosca: trattato d’amicizia tra la Russia e la Turchia nazionale.
- Offensiva greca in Asia Minore.
- Seconda battaglia di Inönü.
- L’Intesa si dichiara neutrale nel conflitto greco-turco.
- La battaglia del fiume Sakarya segna la sconfitta dell’offensiva greca in Asia Minore.
- Riconosciuta l’indipendenza dell’Albania.

1922
- Sollevazione nazionalista a Fiume: deposto il presidente dello Stato Libero, Zanella.
- Seconda Conferenza per l’Oriente: la Turchia nazionale chiede alla Grecia l’abbandono incondizionato dell’Anatolia.
- Le truppe italiane completano l’evacuazione dell’Anatolia.
- L’Intesa impone alla Grecia di fermare l’avanzata verso Costantinopoli.
- Battaglia di Dumlupinar: disfatta greca in Anatolia.
- Reimbarco delle truppe greche a Smirne e definitivo abbandono dell’Anatolia.
- Terza Conferenza per l’Oriente.
- Quarta Conferenza per l’Oriente.
- Armistizio di Mudanya fra Grecia e Turchia nazionale.
- In Inghilterra, fine del governo di unità nazionale di Lloyd-George.
- Marcia su Roma: avvento del fascismo in Italia.
- Fine del Sultanato in Turchia.
- A Losanna, apertura della Conferenza di pace fra l’Intesa e la Turchia.
- In Grecia, governo militarista guidato dal colonnello Stylianòs Gonatàs.
- Trasformazioni in Russia: nasce l’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche (URSS).

1923
- Convenzione greco-turca per lo scambio delle popolazioni alloglotte.
- Trattato di pace di Losanna: sancito il definitivo ritiro della Grecia dall’Asia Minore e dalla Tracia orientale. Confermato il possesso italiano del Dodecanneso.
- A Jiannina, eccidio della missione italiana impegnata nella definizione della frontiera fra Albania e Grecia.
- Per ritorsione all’incidente di Jiannina, l’Italia occupa l’isola greca di Corfù.
- Truppe italiane occupano Fiume.
- Ottenuta soddisfazione, l’Italia cessa l’occupazione di Corfù.
- Proclamazione della Repubblica Turca.
- In Grecia, i militari depongono Giorgio II.
- Elezioni per l’assemblea costituente albanese: vittoria della coalizione nazionalista-popolare di Fan Stylian Noli.

1924
- Patto di Roma fra Roma e Belgrado: annessione di Fiume all’Italia.
- L’Italia riconosce il governo dell’Unione Sovietica.
- Proclamazione della repubblica in Grecia.
- Elezioni politiche in Francia: vittoria del Cartello delle Sinistre. Fine del riavvicinamento italo-francese.
- Rivolta antizoghista in Albania.
- Accordo italo-serbo di non ingerenza negli affari albanesi.
- Costretto alla fuga Zogolli, monsignor Fan Noli è il nuovo capo del governo albanese.
- Truppe zoghiste e mercenari serbi invadono l’Albania e battono le forze legittimiste. Fan Noli si rifugia in Italia.
- Malumori italiani per l’appoggio fornito dal Regno Serbo-Croato-Sloveno alla rivolta zoghista. Inizia a prendere forma la “politica segreta” mirante alla dissoluzione dello Stato jugoslavo.



 
 

 

 

Storia contemporanea dell'Europa Orientale :: 2007

Risoluzione consigliata 1024x768
All rights reserved